Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale: l'Europa investe sulle zone rurali

Lessinia: Outdoor Slow

Alternativa più tranquilla e selvaggia all’adrenalinico paradiso dell’outdoor del Garda-Baldo, la Lessinia ed il suo Parco sono un vero eden per gli amanti delle discipline “slow”.
L’altropiano, a volte selvaggio a volte gentile, può essere attraversato a piedi, in bici, a cavallo. Tratti del “Sentiero Europeo E5” e le vie ferrate del vicino Carega possono essere scelti per il trekking, mentre è facile per tutti, grandi e piccoli, raggiungere luoghi affascinanti e suggestivi come il Valon del Malera oppure effettuare la Passeggiata Geopaleontologica di Bolca ed il reticolo di sentieri che si snoda nella Foresta dei Folignani.
Negli ultimi anni si è sviluppata la mountain bike: i molti percorsi sterrati attraverso le malghe, particolarmente adatti al cross-country, hanno fatto da richiamo agli amanti di questa disciplina che da diversi anni organizzazno la Lessinia Bike, gara attraverso i più suggestivi luoghi della Lessinia orientale. La parte occidentale è stata invece teatro di molte edizioni di un’altra importante gara di mountain bike: la Lessinia Legend. Interessante anche l’offerta per appassionati di bicicletta da strada, la cui meta preferita è l’attraversamento del passo delle Fittanze, in particolare dalla dura salita che parte da Sdruzzinà (Avio).
I comprensori sciistici per lo sci nordico di San Giorgio-Bocca di Selva-Passo Fittanze e di Conca dei Parpari , formano il centro Fondo Alta Lessinia,.offrendo percorsi che con sentono sia agli escursionisti che agli agonisti di ammirare panorami incantevoli e di confrontarsi con una natura incontaminata, toccando quote che vanno dai 1390 ai 1755 m.
Anche in Lessinia sta prendendo sempre più piede un modello di turismo legato alla natura: ne è un esempio la crescita del birdwatching, grazie alla presenza di numerose specie alpine come l’aquila reale, il codirossone o il merlo acquaiolo. Recente è la possibilità di vedere d’inverno una specie in Italia poco frequente e poco numerosa come lo zigolo delle nevi che ha portato in Lessinia numerosi fotografi e birdwatcher. Il punto principe dove osservare questo passeriforme artico è la località Bocca di Selva.